Diario dei lavori nella scuola di Anarafanja

16 dicembre 2020 Riceviamo una richiesta di aiuto da Ihosy per la riabilitazione dei banchi della scuola elementare del quartiere di Anarafanja,  dare una mano di calce ai muri interni ed esterni e per la costruzione di una latrina:  in tutta la scuola, frequentata da 360 alunni , c’è solo un gabinetto.  La richiesta viene dalla direttrice e dal comitato dei genitori. Se fosse possibile i banchi sarebbero da riparare durante le vacanze natalizie. Approviamo immediatamente e inviamo subito i fondi necessari.

La scuola elementare di  Anarafanja
La direttrice
Il comitato dei genitori
Il soffitto delle aule
L’unica latrina per 360 ragazzi

17 dicembre 2020. Il comitato dei genitori e la direttrice, informati del nostro finanziamento, decidono di iniziare i lavori immediatamente anche prima che arrivino materialmente i fondi. Bisogna cominciare dal tetto: le maestre raccontano che piove dentro le classi e le lamiere si alzano col vento

I secchi per raccogliere l’acqua piovana
Primo acquisto di materiale

18 dicembre 2020 Le vacanze natalizie sono iniziate ed è per questo motivo che I lavori sono già iniziati con il presidente del quartiere, i genitori ed i maestri. Questa mattina hanno dipinto 4 classi e continueranno domani . . Grazie di cuore a tutti voi, amici e sostenitori!

19 dicembre 2020 I genitori hanno tinteggiato l’interno e l’ esterno.

22 dicembre 2020 Oggi è arrivata una parte del legname per riparare porte, finestre e banchi

23 dicembre 2020 I falegnami cominciano a riparare i banchi e le porte

Costruzione della latrina
Tinteggiatura delle finestre

24 dicembre 2020 Riparazione del tetto

29 dicembre 2020 Posa delle nuove lamiere per il tetto e dei pannelli di isorelle all’interno

5 gennaio 2021

Le aule della scuola elementare sono rinnovate: mancano quelle della scuola materna. I lavori proseguono

Latrine dei ragazzi e delle ragazze
Posa delle isorelle nelle aule dell’asilo

8 gennaio 2021 I lavori vengono presentati alle famiglie.

Tutti i maestri della scuola

Natale in carcere

Grazie alla presenza di Padre Gianluigi in Madagascar, i carcerati di Ihosy hanno potuto vivere un Natale speciale.  Padre Gianluigi aveva già fatto visita alla prigione a metà novembre e aveva trovato una situazione ancora più terribile della precedente. Il numero dei reclusi è passato da  250 a 470:  è stato costruito per ospitarne 100.

I detenuti trascorrono in cella  le ore del buio, quindi circa metà della giornata. In prevalenza sono uomini, ripartiti in tre stanzoni di circa 25 metri quadrati che ne ospitano circa 130. C’è poi la stanza dei minori, quella delle donne e quella degli ammalati. Dormono per terra, addossati l’uno all’altro, su stuoie che si consumano presto. Le condizioni igieniche sono terribili, così come quelle alimentari.

Grazie alla vostra generosità abbiamo potuto acquistare e distribuire ai 470 carcerati  125 kg di carne appositamente macellata e confezionata in sacchetti singoli, 300 kg di riso, una maglietta e un pezzo sapone ciascuno.

Il giorno di Natale Padre Gianluigi ha celebrato la messa con loro e ha organizzato il torneo calcistico “Coppa di Natale”. Si sono sfidate le due squadre dello stanzone n.1 e dello stanzone n. 3. Il premio per i vincitori era un montone e un sacco di 50 kg di riso, quello per il secondo posto un sacco di 50 kg di riso.

Ecco le fotografie della giornata! Grazie di cuore a  voi tutti!

La messa
Il primo premio
Il secondo premio
La partita
La prima in classifica
La seconda classificata

Le danze delle donne
Il pranzo di Natale

Il Natale di UnicoSole

Grazie ai vostri regali di Natale a UnicoSole abbiamo preparato l’albero di Natale.

Durante le vacanze di Natale ripariamo 3 scuole elementari: una mano di calce alle mura, all’esterno e all’interno, pittura fresca, riparazione dei banchi e costruzione di nuove latrine.

I lavori sono già cominciati grazie alla collaborazione attiva dei genitori e procedono speditamente.

Notizie dal Madagascar

Padre Gianluigi, in Madagascar ormai da tre mesi, ci aggiorna sulla situazione.
In Madagascar si parla raramente del coronavirus. La settimana scorsa ci sono stati 4 i morti e circa 100 positivi. Questo perché il Madagascar oltre ad essere protetto naturalmente essendo un’isola, ha chiuso le sue frontiere da marzo fino ad agosto e poi nuovamente dal 1° novembre.

Dopo un anno di siccità c’era una grande attesa delle piogge dell’autunno. Invece è piovuto pochissimo, e la zona dove persiste la siccità si è allargata. Rimane solo il mese di gennaio per poter coltivare la terra, se ci sarà la pioggia. La grave ricaduta di questa siccità causata dal cambiamento climatico persistente è la crisi alimentare, sempre più acuta, che condanna alla fame oltre un milione di persone.
E soprattutto manca l’acqua sia per bere, sia per irrigare. Ogni giorno file interminabili di persone con secchi e bidoni si accordano alle poche fontane o pozzi.

Padre Gianluigi trascorrerà il Natale nel carcere di Ihosy che adesso accoglie oltre 400 persone. Celebrerà la messa con i detenuti e porterà abiti nuovi e cibo.

” A tutti voi e e alle vostre famiglie gli auguri e saluti miei e da parte di molte persone e famiglie qui in Madagascar.
Con affetto
Giangi”

Convocazione del Consiglio Direttivo del 16 dicembre 2020

Il giorno 16 dicembre 2020, mercoledì, alle ore 20.30, on line con il supporto di Skype, sono convocati i componenti del Consiglio direttivo per discutere il seguente OdG.

  1. Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente 
  2. Accettazione eventuali nuovi soci
  3. Situazione contabile 
  4. Attività in Madagascar
  5. Progetti per il 2021
  6. Auguri di Natale
  7.  Varie ed eventuali

Un cordiale saluto. 

Il presidente

Elide Longa

Un milione e mezzo di malgasci hanno bisogno di un aiuto alimentare urgente

Riprendiamo il post pubblicato su facebook da VIM- Volontari Italiani in Madagascar sul silenzio del nostro Paese.

Carestia in Madagascar colpevolmente ignorata da tutti i media italiani e da tutte le rappresentanze. 

Era solo un anno fa quando il Papa in Madagascar beneficiava di largo seguito di giornalisti e la sua visita pastorale “bucava” i nostri schermi, i giornali e i social. Ma, riferendosi al Madagascar, Francesco, davanti al milione di persone riunite nella spianata di Soamandrakizay, a voce grossa, ammoniva senza peli sulla lingua: “C’è gente priva di tutto, questo non è il piano di Dio!”….  “Guardiamoci intorno: quanti uomini e donne, giovani, bimbi soffrono!”
Un anno dopo, davanti al milione e mezzo di persone che soffrono la carestia nel Sud del Madagascar non ci sono nè telecamere ma nemmeno lo sforzo di acquistare il servizio dell’Agenzia France Presse – che sta invece facendo il giro del mondo – e rimandarlo in onda, online o sui giornali. NULLA. Madagascar “non pervenuto”…  dimenticato, non rientra nei piani di nessuno, non fanno guerre, non mandano migranti, non hanno terrorismo nè estremismi, non si massacrano tra di loro, non ci vendono quasi nulla, …. “si può oscurare”.

In questo colpevole silenzio i media non sono soli. C’è anche la diplomazia della nostra Farnesina, ci sono gli osservatori delle Agenzie per la cooperazione internazionale, c’è altro… Tocca ormai solo a noi, oggi più che mai, far conoscere l’attualità di questo Paese, amato per le sue bellezze e la sua biodiversità che ci attendono, ma anche da amare per la povertà estrema sofferta da tanta parte della sua popolazione, su cui Francesco ci ha esortato a non tenere le mani in tasca. Non dimentichiamolo, non lasciamo soli chi sta continuando – vox clamantis in deserto – a cercare di alleviare la grandissima povertà in generale e la fame, la sete e le malattie di un milione di persone abbandonate al loro destino.

https://www.voaafrique.com/a/environ-1-5-million-de-malgaches-ont-besoin-d-une-aide-alimentaire-d-urgence/5685709.html

Verbale dell’assemblea ordinaria del 19 ottobre 2020

Per il giorno 19 ottobre 2020 è stata convocata l’Assemblea ordinaria dei soci, in prima convocazione alle ore 19.30, e in seconda convocazione alle ore 20.30. In questo periodo di pandemia al fine di ridurre al minimo i contatti la suddetta assemblea si è tenuta online, sulla piattaforma Skype. L’assemblea è stata presieduta dal Presidente Elide Longa con il seguente ordine del giorno.

ORDINE DEL GIORNO

1 – Lettura e approvazione del verbale della precedente assemblea

  1. Lettura e approvazione del verbale della precedente assemblea
  2. Ratifica della proroga dei componenti del Consiglio direttivo 
  3. Approvazione del conto consuntivo del 2019
  4. Approvazione del bilancio preventivo del 2020 
  5. Elezione dei componenti del nuovo Consiglio direttivo
  6. Variazioni allo statuto per adeguamento alla normativa del decreto legislativo 117 del 2017
  7. Varie ed eventuali

1 – Lettura e approvazione verbale della precedente seduta

Si legge e si approva il verbale della precedente riunione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci di UnicoSole

2 – Ratifica della proroga dei componenti del consiglio direttivo 

L’assemblea ordinaria ha ratificato all’unanimità la proroga sino alla data odierna dei componenti del consiglio direttivo uscente. Tenuto conto della difficile situazione sanitaria causata dalla pandemia per Covid-19 che nella bergamasca è stata particolarmente violenta è stato impossibile effettuare in precedenza incontri assembleari numerosi.

3 – Approvazione del conto consuntivo del 2019 

L’assemblea ordinaria dei soci approva all’unanimità il conto consuntivo 2019 che viene sotto riportato

RENDICONTO ECONOMICO 2019

COD.DESCRIZIONE  COD.DESCRIZIONE  
U 1ATTIVITA’ ISTITUZIONALI  E1 ATTIVITA’ ISTITUZIONALI  
U1.1spese costituzione  E1.1quota associativa 260,00
U1.2spese cancelleria 0,00E1.2er liberale da PF bonifico 
U1.3acquisto attrezzature 0,00E1.3er. liberale da PG 
U1.4microprogetti Tsarasoatra E1.4contributi liberali da Enti Pubblici 
U1.5sostegno progetti Rainay 11654,00E1.5ALTRE ENTRATE   
U1.6sostegno progetti Tsarafidy 10200,00E1.6   
U1.7sostegno progetti Ambohiamasoa    
U1.8     
U1.9 altri costi 2000,00    
       
U2RACCOLTA FONDI  E2 RACCOLTA FONDI  
U2.1acquisto merce 3348,90E2.1er liberale da PF 22952,00
U2.2affitto attrezzature 0,00E2.2er. liberale da PG 
U2.3stampa volantini E2.3contributi liberali da Enti Pubblici 
U2.4altri costi 1339,92E2.4altre entrate 
U2.5  E2.5  
      
      
U3ALTRI COSTI  E3 ALTRE ENTRATE  
U3.1imposte e tasse E3.1er liberale da PF 
U3.2spese bancarie 294,89E3.2er. liberale da PG 
U3.3spese postali E3.3contributi liberali da Enti Pubblici 
U3.4altri costi   E3.4altre entrate  5 per mille 12040,29
U3.5interessi debitori E3.5interessi bancari 
      
      
 TOTALE ONERI 26837,61 TOTALE RICAVI 35252,29
      
 AVANZO DI ESERCIZIO 8414,58 DISAVANZO DI ESERCIZIO 
      
 TOTALE A PAREGGIO 35252,29 TOTALE  A PAREGGIO 35252,292
Al 1° gennaio 2019, in Banca 26.309,05 , in Posta euro 9.516,43 = 35825,48
Avanzo al 31 dicembre 2019 , in Banca 32142,53 in Posta 12097,53 = 44240.06 

4 – Approvazione del bilancio preventivo del 2020

Considerata la situazione sanitaria dell’anno 2020 non è stato possibile convocare l’assemblea nei tempi previsti per l’approvazione dei bilanci. L’associazione rispetta comunque le scadenze che sono state prorogate dalle norme speciali approvate per far fronte alla pandemia.

L’assemblea approva all’unanimità il bilancio preventivo per il 2020, riportato di seguito.

BILANCIO PREVENTIVO 2020

COD.DESCRIZIONECOD.DESCRIZIONE
U 1ATTIVITA’ ISTITUZIONALIE1 ATTIVITA’ ISTITUZIONALI
U1.1spese costituzioneE1.1quota associativa300.00
U1.2spese cancelleria150,00E1.2erogazioni liberale da PF 
U1.3acquisto attrezzatureE1.3erogazioni  liberale da PG1.000,00
U1.4locazioniE1.4contributi liberali da Enti Pubblici
U1.5sostegno progetti scolarità10.000,00E1.5ALTRE ENTRATE 
U1.6Sostegno progetti aiuti alimentari18.000,00E1.6
U1.7Sostegno Comuni10.000,00
U1.8ALTRI COSTI 
U2RACCOLTA FONDIE2 RACCOLTA FONDI
U2.1acquisto merce1.000,00E2.1erogazione liberale da PF20.000,00
U2.2affitto attrezzatureE2.2erogazione. liberale da PG
U2.3stampa volantini e libroE2.3contributi liberali da Enti Pubblici
U2.4altri costi E2.4altre entrate350,00
U2.5E2.5
U3ALTRI COSTI E3 ALTRE ENTRATE 
U3.1imposte e tasse100,00E3.1erogazione liberale da PF
U3.2spese bancarie200,00E3.2erogazione. liberale da PG
U3.3spese postali50,00E3.3contributi liberali da Enti Pubblici
U3.4altri costi  150,00E3.4altre entrate (5 per mille) 18.000,00
U3.5E3.5interessi bancari
U3.6Restituzione prestito
TOTALE ONERI39.650,00TOTALE RICAVI39.650,00
TOTALE A PAREGGIO39.650,00TOTALE  A PAREGGIO39.650,00

5 – Elezioni nuovo consiglio direttivo

L’assemblea dei soci procede a raccogliere le candidature per eleggere i rappresentanti nel prossimo consiglio direttivo.

Si presentano

  • Albanese Domenico
  • Carminati Andrea
  • Ceccarini Graziella
  • Cerimbelli Adele
  • Colombi Angelo
  • Forcella Fabio
  • Ghidelli Flavio
  • Iannuzzi Felice
  • Longa Elide
  • Roviezzo Antonio
  • Ruggeri Ettore

Con votazione palese tutti i candidati vengono eletti a far parte del nuovo consiglio direttivo che risulta composto da 11(undici) componenti.

Il Consiglio direttivo procederà nella prima riunione alle votazioni per l’attribuzione delle cariche previste.

6- Variazioni allo statuto per adeguamento alla normativa del decreto legislativo 117 del 2017

In ottemperanza al Decreto legislativo che regola le associazioni che si occupano di volontariato si rendono necessarie alcune modifiche allo statuto dell’associazione UnicoSole.

Al fine di verificare quali siano le modifiche necessarie è stato fissato un incontro con il Centro Servizi Volontariato (CSV) per il giorno 29 ottobre 2020.

A seguito dei chiarimenti che si otterranno e delle comunicazioni nel frattempo emanate dai competenti Ministeri verrà individuata la tipologia di associazione più coerente con l’attività svolta e verrà redatto un nuovo statuto da presentare per l’approvazione all’Assemblea straordinaria dei soci dell’Associazione UnicoSole.

L’Assemblea da mandato a Elide Longa di partecipare all’incontro fissato per il 29 ottobre presso il CSV di Bergamo e verificare in particolare i seguenti punti:

  • ipotesi di trasformazione dell’Associazione in un’associazione filantropica in relazione ai requisiti richiesti dalla normativa vigente o nella forma maggiormente conforme e coerente con l’Associazione UnicoSole.
  • verifica requisiti per ottenere la personalità giuridica.

7- Varie ed eventuali

Non ci sono varie ed eventuali.

Seriate, 19 Ottobre 2020

Il presidente Il segretario

Elide Longa Fabio Forcella

Convocazione del Consiglio Direttivo del 18 novembre 2020

Il giorno 18 novembre 2020, mercoledì, alle ore 20.30, on line con il supporto di Skype, sono convocati i componenti del Consiglio direttivo per discutere il seguente OdG.

  1. Attribuzione delle cariche sociali ai componenti eletti dall’assemblea del 29 ottobre 2020
  2. Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente
  3. Informazioni ricevute da CSV per le scelte conseguenti alla riforma del terzo settore
  4. Situazione contabile
  5. Ratifica bonifico effettuato il 10 novembre 2020
  6. Attività in Madagascar, a Ioshy e a Fianarantsoa con le informazioni di Padre Colombi
  7. Comunicazione da inviare ai soci e ai benefattori
  8. Auguri di Natale
  9.  Varie ed eventuali

La riunione è come di consueto aperta anche ai soci e ai sostenitori della nostra associazione. Chi è interessato a partecipare può indirizzare la richiesta a unicosole@gmail.com e riceverà per email il link per l’incontro.

Un cordiale saluto.

Il presidente uscente

Elide Longa

Inaugurate le aule della scuola di Zamambe

Questa mattina, venerdi 6 novembre 2020, alla presenza di Padre Giangi, sono state inaugurate le aule della scuola di Zamambe che abbiamo finanziato quest’anno.

Zamambe è una delle molte frazioni del comune rurale di Tsarafidy, che abbiamo “adottato” da ormai molti anni.

Le due costruzioni preesistenti con 4 aule, utilizzate finora
I responsabili del comune aspettavano Padre Giangi e Haja sulla strada nazionale per proseguire tutti insieme verso la scuola. C’era anche il pulmino con la banda musicale!
Le 3 nuove aule che si aggiungono alla scuola che ospita in tutto 407 alunni, con 8 insegnanti.
Il pavimento è in blocchi di granito legati con un po’ di cemento perchè mancano le strade per trasportare la sabbia. Manca ancora il soffitto che in base alla convenzione deve essere realizzato dalla comunità locale

Come sempre è stata grande festa: l’alzabandiera, la celebrazione della messa e il pranzo conviviale. C’era anche la banda musicale a rendere la festa ancora più allegra! Ecco la rassegna fotografica.